Tradizione e terra
16447
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-16447,wp-custom-logo,theme-bridge,bridge-core-2.5.1,woocommerce-demo-store,woocommerce-no-js,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-theme-ver-23.6,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive
 

Tradizione e terra

q
Tutto torna alla terra

Abbiamo deciso di coltivare i nostri vigneti con metodo BIOLOGICO, rispettando il terreno al quale dobbiamo tutto, e le viti che ci danno l’uva per produrre i nostri vini.

Rubiamo alla vite solo il suo succo e le rendiamo tutto il resto, con gratitudine e profondo rispetto.

Durante la fase della potatura i tralci vengono macinati e resi disponibili al terreno per ridare la sostanza organica necessaria alle piante.

Lo stesso vale per gli “scarti” della vinificazione, le vinacce e i raspi, che vengono redistribuiti nel terreno dopo che hanno contribuito a dare struttura ai nostri vini.

Produciamo un massimo di 10.000 bottiglie all’anno consapevoli che se la vite produce poco, quel poco lo fa bene; imbottigliamo solo quando la luna ce lo consente perché produciamo vino che entra in bottiglia vivo e naturale.

q
q

Crediamo profondamente in un vitigno, il LAMBRUSCO. La voglia di valorizzarlo al massimo ha fatto sì che scegliessimo la strada più complicata e lunga per produrre i nostri vini: la rifermentazione in bottiglia.

Lasciamo riposare il vino sui propri lieviti per lunghi mesi e, prima di metterlo in commercio, provvediamo a toglierli attraverso la sboccatura.

Questo richiede tempo e dedizione ma ci ripaga anche con tante soddisfazioni!

Vuoi provare i nostri? Contattaci e prenota una degustazione/span>